Musei

I musei di Kythera. Storia classica, byzantina, arcaica. Gli anni dei Veneziani, dei Francesi e dei Britanni.

Keywords
Category
Location
Filter by Amenities:

5 Results Found

Sort by

Kythera (Chora)

È possibile visitare la mostra permanente degli stemmi nell’edificio del deposito di silicio, presso il castello veneziano di Citera. Venne allestita dal primo Eforato per...

Kythera (Chora)

La Collezione della Tradizione di Citera arriva da una donazione dell’insegnante Dimitri Lourandos (un lavoro personale del preside in pensione della scuola elementare), che negli...

Livadi

Dopo anni di sforzi I’Ufficio dell’Erario di Archeologia bizantina ha presentato la collezione di opere d’arte bizantine e post-bizantine, che viene ospitata nella chiesa post-bizantina...

Archaeological Museum of Kythera
Kythera (Chora)

Il museo archeologico di Citera si trova in un edificio di 191,53 m2, che si trova in un terreno di 989.955 m2 nella città di...

Musei di Kythira

Kythera, con la sua ricca storia storica, ha piccoli musei e collezioni che danno ai visitatori la possibilità di viaggiare indietro nel tempo. Descriveranno gli eventi storici, ammireranno le scoperte importanti e scopriranno come vivevano le persone in altri tempi.

Il Museo archeologico di Kythira si trova a Chora. Dopo il catastrofico terremoto del 2006, l’edificio del museo, che aveva subito gravi danni, è stato restaurato, ristrutturato e riaperto le porte al pubblico nel 2016. Oggi è uno dei musei più moderni della Grecia e la mostra è davvero impressionante.

A Chora potete vedere anche la collezione Oikonomi situata nel castello. I cappotti d’arma che, ai tempi veneziani, adornavano le case dei nobili sono presentati in un’eccellente esposizione. La collezione Folklore di Kythira a Chora mostra oggetti utili della vita quotidiana domestica e rurale che ci mostrano come le persone vivevano in passato e come li usavano.

A Kato Livadi si può vedere la collezione di opere bizantine e post-bizantine ospitate nel tempio post-bizantino di Ascension. Vedrete agiografie, mosaici e navi ecclesiastiche provenienti dai templi bizantino e post-bizantino di Kythira.

Assicuratevi anche di visitare il frantoio di Mitata, noto come “la Fava di Liverpool”. Uno dei siti culturali più significativi di Kythira che informa il visitatore delle fasi della produzione di olio d’oliva come all’inizio del XX secolo. Nella zona, potrete vedere vari oggetti di interesse folcloristico.

La conoscenza della storia di Kythira non si ferma qui. Ogni angolo di questo posto nasconde un segreto, un’informazione preziosa che potrebbe interessarvi. Pianifica le visite dopo aver controllato gli orari di apertura dei musei. In molti musei, l’ammissione è fatta comprando dei biglietti speciali. Vogliamo che li visiti tutti!

0